La Spugna di Fiele

Assorbe e rilascia veleno…

Concittadini, consenso e informazione

with 4 comments

Prima della comunicazione alle Camere prevista oggi (l’informativa del Presidente del Consiglio dei Ministri sui provvedimenti urgenti di politica economica è prevista per oggi alle ore 16 alla Camera dei deputati e alle ore 18 al Senato della RepubblicaMario Monti voleva parlare direttamente ai suoi ‘concittadini’, per spiegare i sacrifici – parola che il ministro Elsa Fornero non è riuscita a proferire sopraffatta da una forte emozione – direttamente agli italiani, e aveva deciso di farlo dal salotto televisivo di Bruno Vespa, ma gli hanno fatto subito cambiare idea. La scelta era sembrata un segno di continuità poco aderente a quell’impronta di austera serietà con cui fin da subito il nuovo Premier aveva voluto connotare il suo ‘ufficio’ di servizio alla Nazione. Poi ieri sera, a sorpresa una conferenza stampa di quasi due ore si è inserita prepotentemente nel flusso delle news di tutti i tg, in prima serata, che senza dubbio è stata la trasmissione televisiva più seguita di ieri. Monti aveva bisogno di far sapere prima a tutti noi, suoi concittadini, quanti e quali sacrifici richiede la situazione drammatica in cui ci siamo ficcati per salvare l’Italia dall’orlo del baratro (non a caso ha suggerito ai giornalisti di chiamare ‘salva Italia’, il decreto varato poco prima dal Consiglio dei ministri riunitosi straordinariamenti in un giorno festivo) e come il Governo Monti, ha deciso di farvi fronte. Svelare alle Camere in anteprima, all’insaputa di tutti avrebbe comportato dei rischi altissimi: i partiti avrebbero potuto strumentalizzare, avrebbero potuto rubare la scena, avrebbero potuto polemizzare, distorcere, insieme alla stampa tenuta al buio fino all’ultimo, e la portata rivoluzionaria di questo primo atto urgente del nuovo corso dato dal professor Monti alla politica economica non sarebbe stata forse del tutto capita. Dunque lo scopo di parlare direttamente agli italiani è stato raggiunto, diversamente! Non il salotto di Bruno Vespa, per buona pace di tutti, ma grazie a una conferenza stampa in una sala di palazzo Chigi diversa da quella usuale, nulla di più inedito. Il varo del decreto anticipato di un giorno e la conferenza stampa subito dopo, hanno rappresentato una mossa sorprendente, astuta e intelligente, grazie alla quale finalmente tutti abbiamo saputo, cittadini e giornalisti compresi, cosa c’è nel decreto legge licenziato ieri: quanto di equo (tutto), e quanto di iniquo (quasi niente). Chi vuol approfondire leggerà sui quotidiani di oggi e con cognizione di causa potrà seguire anche il dibattito nelle aule del Parlamento. Evviva il consenso/dissenso informato. Vi sembra uno sgarbo alla democrazia l’essere prima andati in tv e poi in Parlamento? Non proprio, anche perché i partiti e le parti sociali già sapevano grazie al giro di consultazioni in corso dalla prime ore della mattina. Piuttosto è stata una cura salutare all’informazione e ai metodi di comunicazione istituzionale di cui la nostra democrazia aveva un assoluto bisogno. Quanto sia stato ispirato dalla copertina di giovedì scorso de’ Il Fatto Quotidiano o da quella ancora più eloquente di Libero della scorsa settimana, non sappiamo, ma sta di fatto che con questa mossa Monti ha ribaltato la percezione negativa che questi diciassette lunghi giorni di silenzio sulle misure economiche urgenti e stavano cominciando a inficiare la luna di miele con gli italiani.

Annunci

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Does your website have a contact page? I’m having problems locating it but, I’d like to send you an e-mail. I’ve got some creative ideas for your blog you might be interested in hearing. Either way, great blog and I look forward to seeing it improve over time.

    improvvisazione

    03/01/2012 at 16:59

  2. Good day! This is my first visit to your blog! We are a team of volunteers and starting a new initiative in a community in the same niche. Your blog provided us valuable information to work on. You have done a marvellous job!


Have you something to say about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: