La Spugna di Fiele

Assorbe e rilascia veleno…

Belpietro si difende: “Non volevo offendere nessuno …”

leave a comment »

Maurizio Belpietro, direttore di Libero finisce sotto inchiesta per vilipendio al Capo dello Stato e rischia fino a cinque anni di galera. L’iniziativa parte dalla procura di Milano, a Edmondo Bruti Liberati quella vignetta in copertina non è andata proprio giù.
Lui si è subito difeso, “Non volevo offendere nessuno, ma porre un problema”, e oggi nella lettera al Presidente della Repubblica scrive, “Caro presidente Napolitano, immagino che lei si sia molto arrabbiato per la vignetta e il servizio di Libero di ieri, che descriveva i costi del Quirinale, paragonandoli a quelli dell’Eliseo. Apprendere che i suoi uffici spendono più del doppio di quelli francesi avendo la metà dei poteri, probabilmente, le avrà fatto andare di traverso il cappuccino …”. E continua rivolgendo un appello accorato al Presidente perché dia l’esempio, perché tanto ha la poltrona di senatore a vita assicurata, e non rischia nulla, al contrario dei presidenti di Camera e Senato che devono destreggiarsi tra migliaia di deputati – ma Belpietro non ha letto la proposta di Calderoli, secondo la quale i rappresentanti del popolo in Parlamento saranno in tutto 500, oppure sa già che si tratta di un espediente per p(e)r(en)dere tempo? – che non hanno nessuna voglia di rinunciare a un euro. Roba da non credere! E rincara la dose Bechis che rispondendo alla lettera di Donato Marra, segretario generale del Quirinale, pone l’accento soprattutto sul fatto che il fondo il Quirinale non è altro che un museo, e allora aumentino il costo del biglietto d’ingresso e facciano più aperture al pubblico…
Ora, se per chi ha letto il bestseller di Rizzo e Stella i costi del Quirinale non sono un segreto, tanti, che certe letture non le frequentano, li avranno conosciuti grazie alle pagine di Libero, però una  domanda a Belpietro sorge spontanea: sono questi i modi di rivolgersi al Capo dello Stato? E a quel tavolo, non mancavano commensali? Suvvia, un po’ di riguardo per la carica istituzionale più alta, per quell’organo costituzionale di garanzia tanto utile quando lo sconcerto e la crisi di credibilità regnano sovrani nei luoghi della rappresentanza! Tutta la solidarietà a Belpietro, per carità, certamente quella vecchia Carta, per quanto fuori moda, che tutela la libertà di manifestazione del pensiero con qualsiasi mezzo, varrà anche per i maleducati.

Annunci

Have you something to say about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: